Da Shade a Tommaso Pini: tutte le promesse da mantenere

shade-tommaso-pini-tony-maiello-mannarino

Arriviamo in ritardo, è vero. Ma il problema non è nostro, piuttosto del materiale in uscita nelle ultime settimane. Brani selezionati con cura, per non stonare nella linea che abbiamo scelto di perseguire. Oggi arrivano nomi importanti, chi in attesa della consacrazione definitiva, chi con l’obiettivo di dire la propria sui palcoscenici che contano. Quattro nomi da non dimenticare, da Shade a Tommaso Pini.

Iniziamo proprio con il rapper torinese. Dopo il successo estivo di “Bene ma non benissimo”, vero tormentone giovanile, Shade sale di nuovo in cattedra, questa volta con una collaborazione made in Warner. Arriva “Irraggiungibile”, in featuring con Federica Carta: brano orientato verso un target adolescente, da tipico amore liceale. E la giovanissima età della sua partner conferma il focus sul pubblico teen. Orecchiabile per i più giovani, un po’ più forzato dai venti anni in su.

Dal rap al pop più sentimentale. Tony Maiello presenta “L’amore che conosco”, brano di cui è autore insieme a Davide Simonetta ed Enrico Palmosi. Pezzo ritmato che non perde il suo essere sdolcinato, seguendo in pieno le trame ordite dalla voce di Castellamare di Stabia. Il cantante conferma il suo trend positivo in chiave romantica, aspettando la consacrazione ad artista di livello che, non si sa per quale motivo, fatica ad arrivare.

Mannarino invece è un volto che tende a nascondersi nel nostro panorama musicale. Quattro dischi certificati Disco d’Oro, eppure si fa ancora fatica a inquadrarlo come artista di spessore. Dopo l’uscita di “Apriti cielo”, quarto album realizzato in studio, esce il suo secondo singolo. “Vivo” riassume in pieno la musicalità dell’artista romano, toccando i suoi temi preferiti e dettando il ritmo con sound sempre più a effetto. E che alla fine, è ciò che resta del suo pezzo. Una conferma che continua a piacere.

Chiudiamo con Tommaso Pini, volto formatosi a The Voice e in gara anche a Sanremo Giovani. La suaFrancesca e dicembrestupisce per il timbro del ragazzo passato alla ribalta per la sua “Cose che danno ansia”, presentata sul palco dell’Ariston. Difficile trovare un posto da dedicargli nella nostra musica, ha molte cose da dire, ma il suo stile eccentrico rischia di penalizzarlo.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.