Warner Acquista l’etichetta Parlophone dalla Universal

coldplay

coldplay

Pink Floyd, Blur e Coldplay entreranno a far parte del roster del gruppo Warner Music: una delle major discografiche più affermate ha infatti acquisito da Vivendi, la holding che è a capo della concorrente Universal, l’etichetta Parlophone per una cifra di poco superiore al mezzo miliardo di euro. La vendita della storica etichetta nata in Germania alla fine dell’Ottocento e che annovera diversi nomi di spicco nel suo catalogo (uno fra tutti: i Beatles) è inserita all’interno del disinvestimento che la Universal è stata costretta a fare, su richiesta degli organi antitrust europei e statunitensi, a seguito dell’acquisizione del gruppo EMI avvenuta lo scorso anno, operazione che ha portato il gruppo a detenere una quota di mercato pari al 30%.

L’affaire Parlophone, del quale si parla da diversi mesi, era stato oggetto di proteste provenienti dagli stessi addetti ai lavori: fu proprio la band di Damon Albarn ad essere tra i più agguerriti musicisti contrari alla vendita dell’etichetta discografica, minacciando di ritirare l’accordo e di non pubblicare più alcun disco nel caso che la vendita fosse andata avanti. Al momento, il cantante dei Blur non ha rilasciato alcuna dichiarazione sull’argomento.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.