Amarcord #3 – Indie music e indipendentisti convinti

Zu

In questo numero: Zu, Uochi Tochi, 3ARM, Teatro Degli Orrori, The Fratellis, Bat For Lashes, Gossip, Sonic Youth, John Zorn, Portishead, Dinosaur JR. e molti altri autori di una musica che continuano a creare un mondo musicale “altro” rispetto a quello comandato da fine marketing e attento mercato.

 

Difficile nel 2009 parlare ancora di ‘indie’ music. Ci sono certamente delle realtà nazionali/internazionali ben attente alle proprie scelte etiche, ma la categoria spesso è abusata e finisce per essere un grande bacino con dentro snonorità pop-rock trasversali.

Partiamo facendo una volta tanto i nazionalisti, dando spazio a due realtà importanti a livello di proposta musicale: Zu, presenti con un’intervista a Massimo e quindi Rico e Napo degli Uochi Tochi.

Non ci dimentichiamo di due altri act slegati sicuramente dalle logiche di mercato e che proseguono spediti per la propria strada alternative all’interno della musica italiana: Tre Allegri Ragazzi Morti, presenti con interviste, live report e gallery fotografica, e Teatro Degli Orrori, idem come prima.

Internazionalizzandoci andiamo sicuramente su due nomi molto noti anche a un pubblico che segue maggiormente la scena mainstream: The Fratellis, protagonisti di una conference divertentissima, e Bat For Lashes, con le parole di Natasha Khan all’interno di un noto parco milanese.

Impossibile lasciar fuori un’altra realtà di “peso” ancora più affermata di quelle nominate fino a questo momento: i Gossip guidati dalla mastodontica presenza di Beth Ditto.

Abbiamo poco sopra parlato di ritorni di spicco, ecco un elenco selezionato di alcuni dei più “rumorosi” e apprezzati rientri sulle scene che abbiamo seguito negli ultimi anni.
Sonic Youth

John Zorn’s Moonchild

Dinosaur Jr

Portishead

Alphabeat

Ting Tings

Pivot

Islands

DM Stith

Snow Patrol

Dresden Dolls

Efterklang

Battles

MGMT

Notwist

Calexico

Okkervil River

PJ Harvey

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.