[Rap] Club Dogo – Vile Denaro (2007)

Mi Hanno Detto Che – Incubo Italiano – La Verità – M-I Bastard – C.D. – Puro Bogotà – Spaghetti Western – Tornerò Da Re – Confessioni Di Una Banconota – Ora Che Ci Penso – Dogozilla – Giovane E Pazzo – Dolce Paranoia – La Chiave

http://www.clubdogo.org/
http://www.emimusic.it/

I Club Dogo sono il trio hip-hop milanese composto da Jake La Furia, Guercio e Don Joe, rapper i primi due, beatmeaker/produttore l’ultimo, inseriti nella scena rap italiana da circa un decennio.
“Vile Denaro” è il loro ultimo album lanciato dal video spesso in rotazione sui maggiori canali musicali “Mi Hanno Detto Che”, ascoltando il quale si possono già capire i principali temi trattati nell’opera.
Come ogni album rap che si rispetti troviamo liriche dirette e molto esplicite, rime taglienti e basi secche, già dal primo pezzo si viene coinvolti dall’atmosfera cupa e pressante del disco.

I Dogo parlano dell’Italia di oggi, “…sistema mafioso che non mi pubblica” (anche se poi accettano una squallida censura per trasmettere il loro primo singolo, ndr), di droghe e stili di vita, “il rispetto è la più grossa moneta ma nessuno ti rispetta se hai la tasca deserta”, e di come al centro di tutto ciò ci sia il denaro (“la linea della vita è filigrana”), che ti possiede, o viene posseduto, e detta le regole per riuscire e realizzarsi.
E’ difficile nominare qualche brano che colpisca più di altri, poiché ogni pezzo ha una rima che rimane impressa, un beat particolare o magari una base incalzante: siamo di fronte a un gruppo che ha usato nel migliore dei modi l’esperienza che si è costruito in questi anni, realizzando un disco che risulta interessante dall’inizio alla fine.
Sicuramente i veri appassionati già conoscevano i Dogo, ma ora che hanno sfondato li potranno apprezzare, con soddisfazione, anche i meno esperti del genere.

A.M.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.