Music Attitude

Sinead O’Connor – I’m Not Bossy, I’m the Boss

sinead_oconnor_im_not_bossy_im_the_boss_recensione

sinead_oconnor_im_not_bossy_im_the_boss_recensione

Se c’è una cosa che Sinead O’Connor ha sempre fatto in maniera eccelsa, è esprimersi senza mezza misura (come dimenticare la lettera scritta contro Miley Cyrus?). L’ennesima conferma sta in “I’m Not Bossy, I’m The Boss”, ultimo lavoro in studio della cantante irlandese. Peccato che tutta questa voglia di affermare le sue idee, se non sviluppata bene, diventi talmente autoreferenziale da risultare quasi macchiettistica.

La dimostrazione di questa tendenza è lampante in “8 Good Reasons”, nella quale parla del suo amore verso la sua musica in contrapposizione all’odio per le dinamiche del business: un concetto che, per giusto che sia, è sfogato in modo talmente netto da sembrare una tipica dimostrazione di indipendenza di un’adolescente ribelle. Ed è un vero peccato, perché la cantautrice avrebbe la possibilità di affascinare solo con la sua voce. In “Take Me To Church”, primo estratto, l’arrangiamento indie inedito spiazza l’ascoltatore. Ma non è l’unico episodio: “In The Vishnu Room”, uno dei pezzi più riusciti dell’intero album, Sinead sfoggia un colore della voce molto più suadente e consapevole, quasi seducente. Proprio di una donna che ha raggiunto la sua stabilità. O ancora, in “Harbour” naviga in territori rock più duri di quelli a cui è abituata, ottenendo.dei risultati più che convincenti. O “Streetcars”, pezzo acustico e intimo nella quale l’unico, meritevole, protagonista è il cantato raccolto e suggestivo.

Il non trascurabile problema è che tutte queste variazioni fanno apparire “I’m Not Bossy, I’m the Boss” un album del tutto disgregato, in cui i 12 brani della tracklist sembrano essere stati inseriti a casaccio.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.