Music Attitude

Ed Sheeran – ÷

ed-sheeran-÷-divide

Con il suo terzo album di inediti, “÷” (o “Divide”), Ed Sheeran, mostra il suo grande talento e rispetto per la musica, ancora di più rispetto ai suoi predecessori. In precedenza quotato a 12 tracce, la versione deluxe di “÷” ha 16 canzoni e corre su nastro per circa un’ora.

“Eraser” è un brano insolito per aprire un album: Sheeran non è mai stato un rapper consapevole (ammesso per altro in “Take It Back” su “X”) – ma con “Eraser” si è nettamente riscattato. “Castle on the Hill” mostra come le cose devono progredire. “Caste on the Hill” è il territorio tipico di Sheeran: un’ impennata, una ballata euforica che lo porta a tornare al luogo in cui è cresciuto.
Se proprio un appunto va fatto al cantautore dalla chioma rossa, allora si deve menzionare la title-track; la posizione dei brani non è quella che la tua testa (ma io questo album non l’ho scritto)  si aspetta: un brano come “Hero’s Return” starebbe sicuramente meglio verso la fine dell’album, ma è qui che Ed ti sconvolge le previsioni, facendo tornare le somme, riprendendo in mano i punti che lo preoccupano di più.

“Dive” catapulta il tempo verso il basso per una delle migliori performance vocali dell’album, mentre “Shape of You” è un enorme passo per Ed, così lontano dalla comfort zone di Sheeran: follemente accattivante, percussioni-marimba che sembrano ispirati dal tempo trascorso in Africa occidentale durante la pausa del suo anno. “Perfect” è un omaggio alla ragazza di Sheeran, dove il cantautore cerca di superare l’impatto di “Thinking Out Loud” e ci riesce con una versione meno saccarinosa.
“Divide” mostra anche Sheeran come un uomo d’affari astuto: il modo in cui ha tracciato ogni album dall’inizio, suggerisce una comprensione astuta di come funziona l’industria musicale. Tale assunto è maggiormente supportato se si pensa al fatto che “Divide” risulta esser stato spinto in modo da ottenere il proprio spazio lontano dal paragone della critica con artisti del calibro di The Weeknd e Bruno Mars.

“Galway Girl”, è un brano divertente, lo stomping è delizia per chiunque ha alzato il gomito magari per una pinta di Guinness di troppo. Il lato testardo di Ed appare nella bonus track “Nancy Mulligan”, con quei violini voluti ardentemente.

Sheeran fa un continuo braccio di ferro con i suoi limiti: “÷” è stato costruito partendo dalle canzoni che hanno dimostrato di aver maggior successo in passato. Ed sembra arretrare circa l’assunzione di rischi e, invece, passare in vantaggio nella ricerca al “fare meglio” delle hit che lo hanno travolto dei due album precedenti. Non aspettatevi, quindi, grandi dichiarazioni politiche o dichiarazioni sullo stato del mondo; Sheeran si è dimostrato ancora una volta il perfetto vicino di casa.

I fan irriducibili proveranno sicuramente clamore per le ballate e lui spinge su quel tipo di brani;  ma per questo ascolto, così come è stato per “X”, è nelle bonus track che Sheeran spesso brilla più luminoso; dove suona e mostra il suo divertimento nel farlo. “Barcelona” è uno scoppio di sole prima dell’ispirazione africana “Bibia Be Ye Ye”, che ti fa chiedere se possa essere stata scritta dopo uno “Shocker” che Sheeran ha bevuto in Ghana.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.