Music Attitude

Alter Bridge, la scaletta e il report del concerto di Bologna del 9 dicembre 2016

alter-bridge-tour-2016-concerto-bologna-9-dicembre

alter-bridge-tour-2016-concerto-bologna-9-dicembre

Chiunque abbia deciso di trascorrere un ponte alternativo all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) ha stravinto facile: il concerto degli Alter Bridge del 9 dicembre 2016, unica data italiana del “The Last Hero” Tour, è stato assolutamente memorabile.
Il pubblico carico a molla è riuscito a non farsi spaventare dal wall of sound dei Gojira che, diciamo la verità, ha pettinato tutti. Personalmente mi hanno lasciato allibita. Nonostante li conoscessi e li apprezzassi, mai mi sarei aspettata un simile trattamento dalla formazione francese, che non per niente è stata nominata ai prossimi Grammy Awards nella categoria Best Metal Performance.

Ma puntualissimi, anzi in anticipo sulla tabella di marcia di qualche minuto, la band capitanata da Mark Tremonti e Myles Kennedy sale sul palco, spoglio e minimalista come da tradizione. Bastano le prime note di “The Writing On The Wall” per catturare l’attenzione anche dei più distratti. Ed è tutto un crescendo, con una scaletta che ha dato ovviamente ampio respiro all’ultima fatica dei Nostri, “The Last Hero”, ma privilegiando (com’era intuibile a partire da “Come To Life”) “Blackbird”, il secondo lavoro degli AB e il sottovalutato “AB III” (2010).

Come i fan erano esaltatissimi, allo stesso modo è evidente che tutta la band non vuole essere in nessun altro posto al mondo se non lì, su quel palco, a strappare sorrisi, canti a squarciagola e qualche lacrimuccia ai presenti. Immancabile il momento al microfono di Tremonti con “Waters Rising”, e immancabile anche il set acustico di Myles Kennedy con le stupende “Wonderful Life” e “Watch Over You”. E io eviterò di perdermi in tanto sperticate quanto ovvie lodi di un vocalist che anche questa volta, è in forma smagliante.

La setlist dell’unico concerto italiano è frutto di un evidente lavoro di limatura sulla selezione dei pezzi delle date del precedente tour europeo, ed è stata un chiaro omaggio (il set è durato circa due ore) all’audience nostrana, da sempre una delle più agguerrite e affezionate. La grande conferma del successo e della strepitosa resa live degli Alter Bridge sono le conclusive “Show Me A Leader” e “Rise Today”, vissute fino all’ultima goccia di sudore sotto e sopra il palco. Il bello degli AB secondo me è proprio questo: ricevono tanto perché sanno dare tanto con onestà, facendo quello che riesce a loro meglio. Suonare.

La scaletta del concerto
The Writing on the Wall
Come to Life
Addicted to Pain
Ghost of Days Gone By
Cry of Achilles
Crows on a Wire
Ties That Bind
The Last Hero
Waters Rising
My Champion
Wonderful Life
Watch Over You
Slip to the Void
Isolation
Blackbird
Metalingus
Open Your Eyes
Show Me a Leader
Rise Today

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.