Music Attitude

Sfera Ebbasta, il report e la scaletta del concerto a Milano del 27 aprile 2018

sfera-ebbasta-report-scaletta-concerto-milano-27-aprile-2018

È davvero pieno il Fabrique di Milano per la prima delle tre date (tutte sold out ndr.) del Rockstar tour di Sfera Ebbasta. Il rapper di Ciny arriva nel capoluogo lombardo forte di un progetto discografico, Rockstar, capace in davvero poco tempo di ottenere ben due dischi di platino e veder certificati, almeno oro, tutti e undici i pezzi della tracklist. Sfera in questo momento è, al netto delle polemiche, il numero uno del rap game italiano. Oltre ai numeri clamorosi, è soprattutto il forte affetto che i fan gli stanno riservando nell’ultimo periodo a sottolinearlo. Sfera inoltre anno dopo anno si è evoluto, dimostrando di non essere solo una moda passeggera come spesso si è detto per smorzare gli entusiasmi.

Sul palco il rapper è accompagnato da un deejay e da una band di pochi elementi. I visual sono, tutto sommato, contenuti anche perché Sfera è lui stesso un visual, dai tanti colori e marchi che si porta appresso. La scaletta prende spunto dall’ultimo album e dal precedente e omonimo Sfera Ebbasta, senza dimenticare brani culto come “Ciny” e “XDVR” che hanno fatto davvero tremare i muri del Fabrique. A farla da padrona è l’autotune, vero marchio di fabbrica per chi rappa su strumentali trap. Rispetto ai live dello scorso anno ai Magazzini Generali, anche da questo punto di vista i miglioramenti sono netti e il risultato è poco fastidioso. 

Il pubblico sostanzialmente se ne frega dell’autotune, perché impegnato, giustamente, a cantarle tutte dall’inizio alla fine. Sfera fino a questo momento in carriera non ha riempitivi, è un hitmaker nato. Durante il set riesce a ritagliarsi uno spazio pure DrefGold, primo volto della label di Sfera e Charlie Charles, che ha presentato al pubblico i suoi tre singoli “Boss”, “Kanaglia” e “Occupato”. Prima di salutare tutti, Dref ha poi diviso il palco assieme a Sfera per cantare la hit “Sciroppo” di cui fa il ritornello.


Se la scena rap italiana sta vivendo quella che può essere definita come la sua terza giovinezza buona parte del merito va a Sfera Ebbasta e Charlie Charlie (presente solo per breve un saluto) che nel 2014, in un momento di stallo, hanno saputo dare una ventata di aria fresca a tutto il carrozzone della doppia h, permettendo al rap italiano di farsi conoscere anche all’estero. 

Sfera Ebbasta è uno che dividerà per sempre l’opinione pubblica: c’è chi schiumerà di rabbia al solo pensiero e faticherà a comprendere l’uso dell’autotune e chi lo difenderà fino alla morte esaltandone lo stile e la tecnica. 
Una sorta di Fabio Volo versione Cinisello Balsamo.

Sfera Ebbasta, la scaletta del concerto a Milano del 27 aprile 2018

Intro
Tran Tran
Bancomat
20 collane
Leggenda
Scooteroni
Lamborghini
XDVR
Ciny
Cupido

Set Drefgold
Kanaglia
Occupato
Boss
Sciroppo

BRNBQ
Figli di papà
Notti
BHMG
Figli di papà
Notti
Serpenti a sonagli
XNX
Ricchi x sempre
Visiera a becco
Cupido
Rockstar

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.