Music Attitude

Intervista ai Cara Calma, fuori il nuovo singolo Giovani Ancora

cara-calma-intervista-2020

I Cara Calma, band bresciana rivelazione del 2019, escono in quest’anno così difficile per la musica, con un brano maturo che riassume tutte le esperienze e le emozioni vissute negli ultimi anni.  Il brano si intitola Giovani Ancora ed è disponibile dal 29 maggio su tutte le piattaforme digitali e distribuito da Artist First.

E’ uscito da poco il vostro ultimo singolo “Giovani ancora”, vi va di raccontarci come avete passato la
quarantena e le difficolta per una band di continuare a produrre nonostante le limitazioni a cui siamo stati sottoposti?

Dopo un periodo di clausura, che è stato comunque molto proficuo per la scrittura, siamo potuti tornare in salette ed in studio a suonare insieme. E’ stato un periodo strano, ma siamo rimasti piacevolmente stupiti dal fatto di essere riusciti a mantenere un certo livello di produttività nonostante non ci potessimo vedere di persona. Fortunatamente al giorno d’oggi esistono mezzi che ci permettono di lavorare a distanza senza troppa fatica, anche se preferiremmo decisamente non dover essere costretti ad usarli di nuovo.

Il testo sembra quasi una profezia su ciò che realmente è accaduto. Come nascono i vostri pezzi? Come dividete il lavoro e soprattutto quali sono le vostre maggiori fonti d’ispirazione?

Per quanto riguarda la scrittura delle canzoni si può dire che la prima bozza o idea, come si vuole chiamare, viene scritta da Riccardo o Cesare e poi viene elaborata da tutti e quattro. È molto importante l’apporto di tutti perché crea una bella sinergia nelle influenze del pezzo. I nostri ascolti spaziano da rock, punk, pop e molti altri generi, ed è proprio questo il punto di forza secondo noi, perché ognuno può trovare una soluzione ritmica, melodica o compositiva differente in base alle particolarità dei propri ascolti.

La musica sta attraversando davvero un bruttissimo momento. Alcune realtà, come il circolo Ohibò, si son trovati costretti a chiudere. Festival annullati. Si fa una gran fatica a ripartire. Insomma, sarà un’estate atipica. Vorrei che ci deste il vostro punto di vista sulla crisi che ha investito il settore e se pensate possano esserci delle soluzioni per un ritorno alla normalità?

La situazione è davvero complessa, non solamente per noi musicisti, ma per anche per promoters, agenti di booking, backliner, fotografi e chiunque altro lavori nel mondo della musica. Purtroppo in Italia il mondo dello spettacolo stato bistrattato da ben prima di questa emergenza, ed ora se ne pagano conseguenze più amare. Vedere dei locali che abbiamo potuto chiamare casa chiudere ci spezza letteralmente il cuore. Apprezziamo moltissimo chi sta facendo sforzi per creare situazioni live già sul questo estivo, che lentamente sembra poter già ripartire.

Cosa dobbiamo aspettarci invece dalla vostra di estate? Avremo il piacere di vedervi dal vivo da qualche parte?

Purtroppo anche noi ovviamente siamo stati costretti a una pausa forzata per quanto riguarda i concerti e speriamo che si sblocchi presto questa situazione. Per il momento siamo chiusi in studio a scrivere ma in via eccezionale il 30 Luglio saliremo sul palco del Diluvio Festival a Brescia; non aspettiamo altro.

 

 

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.