Max Pezzali, Nek e Francesco Renga presentano “Nek Max Renga, il Tour”

max-pezzali-nek-francesco-renga-intervista-tour-2018

Sarà una serie eccezionale di live quella che, dal 20 gennaio 2018, vedrà impegnati fianco fianco sui palchi dei principali palasport italiani Max Pezzali, Nek e Francesco Renga.

“Nek Max Renga, il Tour”, molto semplicemente: dieci date – per ora – per tre dei più quotati artisti della scena italiana. Tre grandi amici, protagonisti degli ultimi 25 anni della musica italiana, che con questa tournée regaleranno ai loro fan uno spettacolo unico nel suo genere.

Insieme sul palco per tutta la durata del live, i tre ripercorreranno i grandi successi delle loro carriere, giocando ognuno con il repertorio degli altri, nonché il singolo scritto da Max Pezzali “Duri da battere”. In radio da oggi, lunedì 11 settembre 2017, e interpretato insieme a Renga e Nek, il brano entrerà, col precedente singolo “Le canzoni alla radio”, nel disco celebrativo dei 25 anni di carriera dell’ex 883 in uscita in autunno.

Mi ha sempre affascinato la forza di volontà dell’essere umano, che è riuscito a superare le proprie debolezze naturali e le avversità dell’habitat per poter sopravvivere, sempre e comunque. Nei grandi processi evolutivi come nelle difficoltà di tutti i giorni, nella vita di relazione come nello sport: essere “duri da battere” non significa essere invincibili, ma avere il coraggio e la determinazione di buttare il cuore oltre l’ostacolo. O almeno di provarci. E poi, non per superbia o arroganza, questo mi ha fatto pensare, che benché attorno sia cambiato tutto, nel nostro piccolo anche noi siamo ancora qui, dopo tanti anni, con l’orgoglio di fare la nostra musica con un nuovo progetto a tre e di continuare a portare avanti ognuno la propria storia”, spiega Max a proposito di quello che, ad oggi, è l’unico inedito targato Nek, Pezzali, Renga.

Sono possibilisti, però, i tre e molto, molto entusiasti di questo progetto nato proprio dal desiderio di allargare gli orizzonti dopo tanti anni di attività, lasciandosi trasportare anche un po’ dal flusso degli eventi. “Tutto è nato dalla canzone di Max, che ci ha chiamati per finalizzare il pezzo e da lì è nata l’idea di fare uno spettacolo che fosse una cosa completamente nuova per noi, mettendoci in gioco, tornando a divertirci col pubblico con qualcosa di mai fatto prima”, racconta Renga, rientrato di recente dalla leg estiva del tour “Scriverò il Tuo Nome Live!”.

La cosa fondamentale è che la strategia in questo progetto qua viene dopo, prima c’è l’amicizia che ci lega”, aggiunge Nek, reduce da “Unici”, un capitolo fantastico della sua carriera sia a livello discografico, che live. “Credo che la molla, per noi che ci conosciamo da tanto tempo, sia stata quella di condividere un palco insieme. Non avevamo retro pensieri, il tutto è nato spontaneamente dal desiderio di allargare i nostri live e di spingerci oltre”.

Da cosa nasce cosa, si sa, e come detto l’energia e la voglia di esplorare dei tre protagonisti di questo progetto è tanta. Come hanno dato a intendere, senza anticipare troppo, non è, però, da escludere che, dopo il tour – al quale si potrebbero aggiungere altre date e, chissà, visto che grandi città come Roma e Milano sono rimaste fuori da questo primo round, forse anche un paio di puntate negli stadi? – che il trio possa lanciarsi nella realizzazione di un disco. E poi c’è quel buco sospetto fra il 3 e il 12 febbraio. Che celi un’ospitata o la conduzione di una serata a Sanremo 2018? Staremo a vedere. Intanto, pronti per le prevendite al via mercoledì 13 settembre 2017.

Comments

comments

CONDIVIDI
Musicattitude.it
  • utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa
  • usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi
  • accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.